MENU

Indagini termografiche su impianti elettrici

Ti aiutiamo a prevedere deterioramenti e ridurre i premi assicurativi degli impianti elettrici

Un monitoraggio termografico periodico dell'impianto elettrico, permette di rilevare le possibili fonti di innesco di un incendio abbassando così il rischio assicurativo.
Valutare i componenti deteriorati in modo da provvedere in anticipo alla loro sostituzione senza provocare fermi e disagi nella produzione è un notevole vantaggio, se a questo aggiungiamo una riduzione dei premi assicurativi, possiamo dire che le analisi termografiche diventano essenziali per i tuoi impianti elettrici.

Secondo le statistiche infatti, gli incendi derivanti da problemi agli impianti elettrici sono considerati la causa principale degli incidenti che distruggono in parte o totalmente gli insediamenti produttivi. Per questo motivo alcune assicurazioni praticano una riduzione del premio assicurativo se si prevede un controllo termografico dei propri impianti.
L'analisi termografica riduce l'incertezza rispetto ad un rischio coperto da polizza assicurativa (alea) potendo così ridurre il rischio e di conseguenza il premio assicurativo.

I vantaggi di un’ ispezione termografica sono molteplici ma quello fondamentale e obbligatorio per una corretta analisi si ottiene con il controllo dell’impianto elettrico sotto carico. Il risultato è un'analisi delle apparecchiature e impianti nelle normali condizioni di lavoro che aiuta a prevedere in anticipo anomalie, degrado dei componenti e possibili guasti con il notevole vantaggio di poter provvedere alla sostituzione evitando costosi fermi di produzione.

Difetti rilevabili

Le anomalie e dispersioni elettriche si manifestano con l'aumento di calore prodotto. Un componente elettrico difettoso si surriscalda e facilmente può innescare materiali combustibili posti nelle vicinanze. Tale situazione oltre ad aumentare il rischio di incendi, crea una dispersione di energia che va sprecata sotto forma di calore.
Ciò che rileverà quindi è se siamo in presenza di:

  • collegamenti inefficienti, serraggio eccessivo o insufficiente
  • difetti e sovraccarichi su sistemi elettrici
  • collegamenti conduttori M.T. su relative apparecchiature
  • corrosione e ossidazione
  • superfici di contatto sporche
  • dimensionamento sezione cavi errato
  • assemblaggio non corretto

Modello OT24 INAIL 2020

Anche per il 2019 l’INAIL prevede agevolazioni per chi dimostra di applicare metodicamente l’indagine termografica degli impianti elettrici. Si chiama modello OT24 ed è descritto al punto C-16 che riportiamo qui sotto:

INTERVENTI PER LA PREVENZIONE DEL RISCHIO ELETTRICO: l'azienda ha effettuato nel corso dell'anno 2018 una analisi termografica a una o più parti di impianto elettrico e ha conseguentemente attuato le opportune azioni correttive.

Note:
L'intervento si riferisce a parti di impianto quali quadri elettrici, quadri di comando e trasformatori. Il rilievo termografico e l'interpretazione e valutazione dei dati rilevati devono essere eseguiti da persone certificate in accordo ai Livelli 1 e 2 previsti dalla norma UNI EN ISO 9712. Ogni punto oggetto di analisi termografica deve essere corredato da foto nel campo visibile e infrarosso.
Documentazione ritenuta probante:

  • Report dell'analisi termografica, corredato da foto nel campo visibile e infrarosso, datato e firmato nel 2018 da persona certificata
    almeno di Livello 2 secondo la norma UNI EN ISO 9712
  • Per la persona che ha condotto il rilievo termografico sul campo: evidenza del nome e cognome e della certificazione almeno di Livello 1, metodo TT (Termografia a infrarossi) secondo la norma UNI EN ISO 9712
  • Per la persona che ha redatto il report di analisi, evidenza del nome e cognome e della certificazione almeno di Livello 2, metodo TT (Termografia a infrarossi) secondo la norma UNI EN ISO 9712
  • Evidenze dell'attuazione delle eventuali azioni correttive poste in atto (ad es. fatture, schede di intervento, ecc.)

Certificazione DorotechDorotech esegue indagini termografiche su impianti elettrici con professionalità e qualità, grazie all’Ing. Marco Cavina, tecnico abilitato di terzo livello ISO9712.
Marco Cavina è Ingegnere dalle Competenze Certificate.

Vuoi maggiori informazioni?

Compila il form per qualsiasi tipo di informazione riguardante i servizi dorotech. Sarai ricontattato in breve tempo.

Oppure chiama il numero

+39 0546 656198